Search

Capsule Wardrobe: Cos’è?!




Avete mai sentito parlare di capsule wardrobeSi tratta di una “filosofia” di organizzazione dell’armadio nata negli anni 70 e di cui si è tornato a parlare qualche anno fa.

L’idea alla base è quella di creare un guardaroba quasi perfetto con un numero “limitato di capi”, che ci faccia risparmiare tempo e denaro, facendoci anche sentire sempre a nostro agio.


CAPSULE WARDROBE: COS’È?

Il termine “capsule wardrobe” è diventato una sorta di buzzword negli ultimi anni e si è diffuso rapidamente anche in Italia, ma non si tratta di una novità o di una moda da social. Si tratta di una “tecnica” di ottimizzazione del guardaroba che risale agli anni Settanta!


Lo ha coniato Susie Faux, proprietaria della boutique di abbigliamento “Wardrobe” nella Londra degli anni 70. L’idea di fondo dell’armadio-capsula era quella di mettere insieme un guardaroba essenziale, ma completo e senza tempo.


Cosa vuol dire esattamente?


Partire da capi essenziali che non passano mai di moda e che si possono usare tutto l’anno, a cui si aggiungono altri capi interscambiabili e che variano a seconda della stagione. Semplice, no?


L’obiettivo dell’armadio capsula è quello di avere outfit per ogni occasione, senza possedere un’eccessiva quantità di vestiti, che finirebbero per non essere indossati. Ma come si fa a creare outfit diversi e adatti a ogni occasione con pochi capi? Comprando pezzi “chiave”, cioè quei capi must facili da coordinare.


LE 4 REGOLE PER CREARE IL GUARDAROBA CAPSULA


Il guardaroba capsula ha un numero definito di capi che si combinano bene tra loro. Secondo alcuni un capsule wardrobe è di massimo 37 capi, secondo altri il numero può arrivare a 50. C’è anche chi propone un guardaroba capsula di appena 10-11 capi!


Da cosa dipende il magico numero? Dal nostro stile, d’abbigliamento e di vita. T


#1 NON IGNORATE LA FORMA DEL VOSTRO CORPO!

A ogni fisico, i suoi vestiti! Le ragazze con il fisico a mela dovrebbero indossare ciò che mette in risalto le loro forme e che sarà diverso dalle fanciulle con il fisico a pera.


#2 SCEGLIETE UNO SCHEMA DI COLORI PRECISO E ADATTO A VOI

L’ideale è scegliere uno o due colori base come il nero, il bianco, il marrone, il blu navy o il grigio, che si abbinano facilmente con tutto. Bisogna anche tenere in considerazione quali colori si sposano meglio con la propria carnagione, con la tonalità dei capelli e degli occhi.


#3 FORME E FANTASIE? MEGLIO CLASSICHE

Perché optare per fantasie e tagli classici? Perché sono senza tempo e non passano di moda. È quindi sensato che un buon capsule wardrobe contenga capi d’abbigliamento che vengono indossati per diversi anni di seguito e non solo per una moda stagionale.


#4 MEGLIO INVESTIRE IN TESSUTI DI QUALITÀ: GLI ABITI DURERANNO PIÙ A LUNGO

Per non dover buttar via spesso i nostri vestiti, è meglio investire in capi e tessuti di qualità. Sì, il fast fashion ci ha abituato a un’infinità di collezioni a prezzi stracciati, ma se il concetto del capsule wardrobe è possedere pochi abiti che vengono indossati e quindi lavati molto spesso, è opportuno che siano di ottima qualità per durare nel tempo.


Quindi, un capsule wardrobe contiene capi d’abbigliamento, che non passano mai di moda, versatili, facili da abbinare, che permettono di creare look diversi e adatti a ogni occasione. Ma che capi sono?!


Scopritelo nel prossimo articolo :)

1 view0 comments

Recent Posts

See All